Giorgia Ferrero nasce a Savona in un giorno d'estate del 1977.

Già da piccolissima viene iscritta a corsi di danza e ginnastica artistica, disciplina che si rivelerà importante. Molto spiccata è anche la sua vena artistica e la propensione per la pittura tanto da frequentare l'Istituto D'Arte Jona Ottolenghi di Acqui Terme.

All'età di 21 anni, grazie ad un amico fotografo, si trasferisce a Milano dove inizia a muovere i primi passi nel mondo teatrale e pubblicitario.
Qui frequenta per un anno il Centro Teatro Attivo diretto da Nicoletta Ramorino. Decidendo di volersi dedicare completamente al cinema e al teatro, si trasferisce a Roma dove nel 2004 si diploma all'International Acting School diretta da Giorgina Cantalini. Tra i suoi insegnanti: Francesco Randazzo, Alessio Bergamo, Margarete Assmuth, Giovanna Summo, Lena Lessing. Prosegue la sua formazione con il maestro Vincenzo Attingenti e la coach americana Ivana Chubbuck presso il Centro Sperimentale di Cinematografia.

Partecipa a diversi spettacoli teatrali tra cui "Confusioni" di Alan Ayckbourn, "Don Giovanni" e "War Games" diretti da Francesco Randazzo, "Il Sogno" di Strindberg, "Santa Giovanna dei macelli" di Brecht, "Il terrorista" da I Demoni di Dostoievskij per la regia dell'iraniana Sharoo Keradmand, "Happening" omaggio ad Andy Warhol con i danzatori Giovanna Summo e Ian Sutton, "Vernissage" diretto da Saverio Bari. Passione secondo Matteo di Bach regia di Alessio Bergamo. Attualmente in scena con "Labirinti del male", spettacolo contro la violenza sulle donne, scritto da Giulietta Kelly con Luciano Garofano e diretto da Alessandro Molinari.

Dopo alcuni cortometraggi viene scoperta dal regista Maurizio Sciarra, debuttando così sul grande schermo nel film "Quale Amore", nel 2008 è in "Amore che vieni, amore che vai" regia di Daniele Costantini nel ruolo di Antonia, tratto dal romanzo "Un destino ridicolo" scritto dallo stesso Fabrizio De Andrè poco prima della sua morte.
Nel 2012 viene diretta dal grande regista Paolo Sorrentino ne "La Grande Bellezza".


Il mio Curriculum Vitae:

CV Giorgia Ferrero